PERCHE’ SCEGLIERE UNA SEDUTA NORVEGESE?

In ogni ambito del nostro quotidiano cerchiamo di acquistare articoli o prodotti che abbiano funzioni in più rispetto alla mera soddisfazione del bisogno per cui li compriamo.

Un esempio concreto può essere l’auto: una volta scelto il modello pensiamo agli optional come il poggia braccio, i cerchi in lega e via dicendo.

Una cosa a cui però prestiamo poca attenzione è alle sedute che utilizziamo sia in casa che nei luoghi di lavoro.

Eppure, se pensiamo al tempo che trascorriamo seduti su una poltrona o su una sedia, dovremmo prestare molta più importanza a questi oggetti.

Su di essi infatti trascorriamo molto tempo tra lavoro, studio e momenti di relax!

Con il cambiare delle abitudini e delle tipologie di lavoro (per la maggior parte sedentario)  sono nate nuove conseguenze “fisiche”.

E' per questo motivo che, già in passato, si iniziò a parlare di Ergonomia intesa non come disciplina ma, bensì, come scienza e, nel 1949, nacque ufficialmente la prima Associazione di Ergonomia in Gran Bretagna.

Ma cosa è l’ergonomia?

Secondo IEA  (International Ergonomics Association) l’ergonomia è quella scienza che si occupa dell’interazione tra gli elementi di un sistema e la funzione per cui vengono progettati, allo scopo di migliorare la soddisfazione dell’utente e l’insieme delle prestazioni del sistema.  

In pratica è quella scienza che si occupa dello studio dell’interazione tra individui e tecnologie. (fonte Wikipedia)

Perché il binomio ergonomia e seduta diventa di assoluta rilevanza oggi?

Sicuramente per la forte interazione che c’è tra noi essere umani, in qualità di impiegati, di studenti, di bambini che vivono nel secolo durante il quale il sedentarismo ha avuto la sua maggiore diffusione e la sedia.

Da qui nasce la visione di questo strumento come oggetto di studio di designer.

Questi ultimi fanno della seduta un prodotto per arredamento di interni e la trasformano in un supporto che può anche migliorare la qualità di vita di tutte le persone.

Quindi, fino a qui abbiamo capito che l’ergonomia entra di dovere nella fase di progettazione e realizzazione di articoli e prodotti, tanto più se parliamo di sedie e poltrone.

Ma perché scegliere una seduta ergonomica norvegese?

Solo a nominare la Norvegia è immediata l’associazione a valori come la qualità e l’innovazione, ma questo è solo il punto di partenza di un progetto in continua evoluzione.

Un percorso che ha come unico obiettivo il perseguire migliorie innovative per permettere alle persone di migliorare la qualità del loro tempo quando stanno seduti, dando loro prima di tutto un supporto, adatto alle diverse problematiche o a quelle posture che sono oggetto di correzione con l’intervento di fisioterapisti i quali, possono vedere il loro “lavoro” mantenuto nel tempo grazie all’utilizzo di supporti ergonomici da parte dei loro pazienti.

Questo progetto e tutti i prodotti che nascono da esso porta il nome di un famoso designer, Peter Opsvik, considerato in tutto il mondo ‘l’inventore’ della seduta in movimento e dell’ergonomia dinamica applicata alla postura seduta.

Peter Opsvik è un designer industriale , formatosi alla Bergen College of Applied Art e allo State College of Applied Art di Oslo.

Definirlo solamente un designer è fortemente riduttivo.

 Per tutta la sua vita ha perseguito una nuova filosofia del modo di sedersi, tentando di andare oltre gli stereotipi, con le sue sedute non convenzionali.

Il suo lavoro mostra come le regole relative al mondo della seduta possano essere infrante e ha lavorato sulla creazione di nuovi prodotti destinati a rivoluzionare il modo di sedersi: sedie progettate per seguire il corpo umano in ogni movimento, per assecondarlo nella ricerca della postura più confortevole, vere espressioni del concetto di ergonomia.

TRA I TANTI ARTICOLI ERGONOMICI PERCHE’ SCEGLIERE VARIER?

Considerando quanto sopra, si hanno già numerosi motivi per cui affidarsi ad una realtà con certificazioni sia aziendali sia ergonomiche.

Ma c’è ancora un motivo in più!

Esso consiste proprio nella filosofia con cui Varier, insieme a Peter Opsvik, si approccia al mondo del sedersi, riconoscendo che ci sono più posizioni corrette che si possono assumere nello stare seduti e quindi progettando sedie che permettono di assumere il maggior numero di differenti posizioni di seduta possibili.

Ed è proprio su questo che si basa il concetto di SEDUTA ATTIVA!

Lavorare, studiare, leggere, rilassarsi su sedie e poltrone ergonomiche ed attive significa regalare la possibilità al nostro corpo di adottare una postura eretta, con le spalle aperte, che rende più facile la respirazione e migliora la circolazione ed i livelli di ossigeno nel sangue.

QUANDO TI ALZI DA UNA SEDIA DINAMICA TI SENTI PIENO DI ENERGIA PROPRIO PERCHE’ SEI SEDUTO IN MOVIMENTO!

VUOI PROVARE IN PRIMA PERSONA QUESTA SENSAZIONE?

CLICCA QUI E PRENDI APPUNTAMENTO NEL NOSTRO SHOWROOM.